Mattinata in rialzo per la Borsa svizzera. Alle 11.25 circa l'indice SMI dei titoli guida segna 6530,35 punti, in aumento dello 0,54%. L'indice complessivo SPI è a quota 5922,99. (+0,55%). A mercati europei chiusi, Wall Street ieri ha perso ulteriormente terreno. Ma in seguito il prezzo del petrolio è ripiegato e le piazze asiatiche hanno chiuso positivamente, hanno osservato gli operatori.

Avanzano i titoli bancari, con UBS in crescita dell'1,17%, Credit Suisse dello 0,22% e Julius Bär dello 0,75%. Positivi anche gli assicurativi, con Zurich Financial che guadagna lo 0,75% e Swiss Re lo 0,72%.

Fra i valori difensivi di peso, Nestlé sostiene decisamente il listino, salendo dell'1,06%. In lieve recupero, rispetto a ieri, Roche (+0,08%), mentre Novartis è in flessione anche oggi (-0,19%).

Calo per Richemont (-0,55%), dopo i forti guadagni di ieri. Invariata invece Swatch. Buono l'andamento dei ciclici ABB (+0,67%), Adecco (+0,32%) e soprattutto Holcim (+1,38%).

Nell'indice allargato , Charles Vögele, che ha presentato oggi il bilancio 2010 è in crescita del 5,26%. Lo stesso vale per Schultess (+7,55%). Entrambe le imprese hanno annunciato cifre superiori alle attese.

Progressione anche per Arbonia Forster (+2,79%). Il gruppo ha annunciato che dal primo giugno Daniel Frutig sarà il nuovo presidente della direzione. Il 49enne succederà a Edgar Oehler, fondatore e azionista principale del gruppo. La società ha fatto ritorno nelle cifre nere, con un utile netto di 14,2 milioni nel 2010 (-22,5 milioni nel 2009).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.