Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata in rialzo per la Borsa svizzera. Alle 11.25 circa l'indice SMI dei titoli guida segna 6530,35 punti, in aumento dello 0,54%. L'indice complessivo SPI è a quota 5922,99. (+0,55%). A mercati europei chiusi, Wall Street ieri ha perso ulteriormente terreno. Ma in seguito il prezzo del petrolio è ripiegato e le piazze asiatiche hanno chiuso positivamente, hanno osservato gli operatori.

Avanzano i titoli bancari, con UBS in crescita dell'1,17%, Credit Suisse dello 0,22% e Julius Bär dello 0,75%. Positivi anche gli assicurativi, con Zurich Financial che guadagna lo 0,75% e Swiss Re lo 0,72%.

Fra i valori difensivi di peso, Nestlé sostiene decisamente il listino, salendo dell'1,06%. In lieve recupero, rispetto a ieri, Roche (+0,08%), mentre Novartis è in flessione anche oggi (-0,19%).

Calo per Richemont (-0,55%), dopo i forti guadagni di ieri. Invariata invece Swatch. Buono l'andamento dei ciclici ABB (+0,67%), Adecco (+0,32%) e soprattutto Holcim (+1,38%).

Nell'indice allargato , Charles Vögele, che ha presentato oggi il bilancio 2010 è in crescita del 5,26%. Lo stesso vale per Schultess (+7,55%). Entrambe le imprese hanno annunciato cifre superiori alle attese.

Progressione anche per Arbonia Forster (+2,79%). Il gruppo ha annunciato che dal primo giugno Daniel Frutig sarà il nuovo presidente della direzione. Il 49enne succederà a Edgar Oehler, fondatore e azionista principale del gruppo. La società ha fatto ritorno nelle cifre nere, con un utile netto di 14,2 milioni nel 2010 (-22,5 milioni nel 2009).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS