Navigation

Borsa svizzera: mattinata in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 giugno 2013 - 11:31
(Keystone-ATS)

Mattinata complessivamente negativa alla Borsa svizzera: a parte qualche istante sopra la parità, gli indici proseguono in flessione. Alle 11.20 circa l'SMI cede lo 0,23% a 7'711.91 punti, l'SPI lo 0,17% a 7'282.48 punti.

Tra le blue chip in chiara progressione Adecco (+1,23%) grazie a un miglioramento della valutazione da parte di Goldman Sachs.

Positivi i bancari - UBS +0,90%, Credit Suisse +0,53% e Julius Bär +0,41% - nonostante il Consiglio nazionale abbia rifiutato stamane l'entrata in materia per la "Lex Usa", la legge federale urgente presentata dal Consiglio federale per agevolare la ricerca di una soluzione nella vertenza che oppone alcuni istituti elvetici al fisco americano già approvata dagli Stati.

Pesano invece sul listino Roche (-1,13%) e Novartis (-0,89%), mentre Nestlé è invariata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo