Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partita in negativo la Borsa svizzera, pur riducendo le perdite, ha continuato a muoversi al di sotto della linea di demarcazione nel corso di tutta la mattinata.

Verso le 11.30 l'indice dei valori guida SMI cedeva lo 0,08% a 8'691.37 punti e quello allargato SPI lo 0,03% a 9'634.85.

La seduta è calma in assenza di risultati importanti o statistiche.

Sul listino principale le perdite maggiori sono segnate da UBS (-1,18%): il numero uno bancario elvetico - secondo quanto afferma oggi l'agenzia France Presse (AFP), citando fonti concordanti - è stato rinviato a giudizio in Francia per aver instaurato nell'Esagono un vasto sistema di frode fiscale. CS Group cede lo 0,97% e Julius Bär lo 0, 26%.

Tra i titoli assicurativi solo Zurich è in negativo (-0,21%): Swiss Re e Swiss Life holding progrediscono rispettivamente dello 0,28% e dello 0,19%.

Bene i pesi massimi difensivi Novartis (+0,33%) e Nestlé (+0,06%) mentre in flessione appare Roche (-0,04%).

Unici altri due titoli in positivo risultano ABB e Actelion: il primo segna un incremento dello 0,56% e il secondo dello 0,07%.

Nel settore del lusso Swatch Group perde lo 0,12% e Richemont lo 0,19%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS