Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue negativa la seduta della Borsa svizzera, sulla scia dell'incertezza sui tempi dell'aumento dei tassi d'interesse negli USA, dopo che dalla Federal Reserve non sono giunte indicazioni chiare in merito. Alle 11.20 l'SMI cede lo 0,72% a 9'184.97 punti.

L'indice allargato SPI perde dal canto suo lo 0,74% a 9'321.67 punti.

Tutte le blue chip sono in flessione eccetto Adecco (+0,90%). Gli altri ciclici sono in netto calo: Geberit scende dell'1,07% LafargeHolcim dell'1% e ABB dello 0,99%.

Perdono oltre un punto percentuale anche Richemont (-1,51%) e Swatch (-1,33%) dopo la statistica delle esportazioni orologiere in luglio così come Transocean (-1,95%), Swisscom (-1,63%), Julius Bär (pure -1,63%) e SGS (-1,15%). Male anche i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,67%), Novartis (-0,45%) e Roche (-0,55%).

Sul mercato allargato, tra le numerose aziende che hanno pubblicato oggi i risultati semestrali spiccano Kudelski (-6,60%), Sunrise (-5,88%), Orascom (-2,75%), Implenia (-1,69%), Walter Meier (-1,52%) nonché Straumann (+2,74%). Agta, che rileva un concorrente olandese, sale del 2,31%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS