Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Grazie al vento in poppa proveniente dai quadranti asiatici la borsa svizzera continua a mantenersi in netto rialzo: alle 11.35 l'indice dei valori guida SMI segnava 8915,46 punti, in progressione dell'1,76% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI guadagnava l'1,58% a 9069,51 punti. Il movimento positivo avviato ad inizio settimana sembra quindi intensificarsi.

Gli investitori guardano con estremo favore all'Asia: Tokyo ha vissuto la migliore giornata dal 2008, grazie al forte aumento a sorpresa della fiducia dei consumatori, mentre dalla Cina è arrivata la notizia di misure di stimolo dell'economia.

Sul fronte interno gli occhi sono oggi puntati su ABB (+0,70%), che ha annunciato risparmi per 1 miliardo di dollari all'anno entro il 2017, ma nel contempo costi di ristrutturazione una tantum di 1,2 miliardi. Sempre fra i titoli maggiormente sensibili alla congiuntura LafargeHolcim (+3,16%) approfitta di una raccomandazione di Goldman Sachs.

Guadagni superiori alla media vengono realizzati anche da UBS (+2,36%), più tonica di Credit Suisse (+1,08%). Contribuiscono al buon andamento del listino i pesi massimi Nestlé (+1,68%), Novartis (+1,93%) e Roche (+1,23%).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Kaba (+0,23%) e Jungfraubahn (+2,23%).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS