Grazie al vento in poppa proveniente dai quadranti asiatici la borsa svizzera continua a mantenersi in netto rialzo: alle 11.35 l'indice dei valori guida SMI segnava 8915,46 punti, in progressione dell'1,76% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI guadagnava l'1,58% a 9069,51 punti. Il movimento positivo avviato ad inizio settimana sembra quindi intensificarsi.

Gli investitori guardano con estremo favore all'Asia: Tokyo ha vissuto la migliore giornata dal 2008, grazie al forte aumento a sorpresa della fiducia dei consumatori, mentre dalla Cina è arrivata la notizia di misure di stimolo dell'economia.

Sul fronte interno gli occhi sono oggi puntati su ABB (+0,70%), che ha annunciato risparmi per 1 miliardo di dollari all'anno entro il 2017, ma nel contempo costi di ristrutturazione una tantum di 1,2 miliardi. Sempre fra i titoli maggiormente sensibili alla congiuntura LafargeHolcim (+3,16%) approfitta di una raccomandazione di Goldman Sachs.

Guadagni superiori alla media vengono realizzati anche da UBS (+2,36%), più tonica di Credit Suisse (+1,08%). Contribuiscono al buon andamento del listino i pesi massimi Nestlé (+1,68%), Novartis (+1,93%) e Roche (+1,23%).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Kaba (+0,23%) e Jungfraubahn (+2,23%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.