Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio di seduta altalenante la Borsa svizzera si è mantenuta al di sopra della linea di demarcazione per tutto il resto della mattinata. Verso le 11:30 l'indice dei valori guida SMI avanzava dello 0,36% a 8'532,31 punti.

Quello allargato SPI progrediva dello 0,35% a 8'790,06 punti.

I mercati appaiono sempre più nervosi con l'avvicinarsi della riunione della Federale Reserve americana (Fed), che mercoledì molto probabilmente dovrebbe optare per un innalzamento del suo tasso direttore.

Sul listino principale tutti in positivo appaiono i titoli difensivi di peso: primo fra tutti Roche che avanza dello 086%, seguito da Nestlé (0,55%) e Novartis (0,42%).

Tra i bancari bene UBS e CS Group che progrediscono rispettivamente dello 0,49% e dello 0,895 mentre in calo risulta Julius Bär (-0,24%). Quanto agli assicurativi Swiss Re (+0,26%) fa meglio di Zurich (-0,40%) e tra i titoli più sensibili alla congiuntura l'unico a registrare guadagni è ABB (+0,51%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS