Navigation

Borsa svizzera: mattinata in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2019 - 11:01
(Keystone-ATS)

Mattinata in ribasso per la Borsa svizzera. Alle 11:00 circa l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,40% a 10'213,74 punti, quello allargato SPI lo 0,33% a 12'344,73.

A livello di congiuntura internazionale influisce la decisione della Fed, che ha tagliato ieri il costo del denaro per la terza volta nel 2019, con i tassi di interesse in calo di un altro quarto di punto. Dall'Italia invece giunge la notizia che in tre mesi sono stati persi 60 mila occupati.

In Svizzera gli occhi degli analisti sono invece puntati su diverse aziende che hanno reso noto gli andamenti trimestrali. Il titolo di Swisscom, che registra un calo dell'utile e del fatturato, guadagna attualmente un timido 0,08%.

Geberit, che può contare su un fatturato in leggero aumento, segna un deciso +1,77%, mentre il riassicuratore Swiss Re, con un utile in aumento del 23% a 1,3 miliardi di dollari, incassa un -1,63%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.