Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio in chiaro rialzo i listini della Borsa svizzera sono scivolati in territorio negativo e ora si muovono attorno alla parità: alle 11.25 l'SMI segna -0,01% a 8'561.14 punti, mentre l'SPI è invariato a 8'460.76 punti.

Contrastati i bancari, con Credit Suisse (+0,20%) e Julius Bär (+0,11%) in lieve rialzo e UBS (-0,43%) in calo. Pesanti cali invece per gli assicurativi: Swiss Re perde lo 0,63%, Zurich lo 0,78%. In forte flessione Syngenta (-1,56%), dopo che JPMorgan ha abbassato la sua raccomandazione da "underweight" a "neutral", e SGS (-1,03%).

Arretrano anche i titoli più sensibili alla congiuntura, con Adecco che segna una contrazione dello 0,14%, Holcim dello 0,57% e Geberit dello 0,71%, mentre ABB (+0,05%) si mantiene appena sopra la linea di demarcazione. Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé cede lo 0,07% mentre Novartis e Roche salgono rispettivamente dello 0,37% e dello 0,27%.

Nel mercato allargato da segnalare il rialzo di Meyer Burger (+2,20%) in seguito all'annuncio di tre importanti contratti da clienti in Asia per un ammontare complessivo di oltre 25 milioni di franchi.

SDA-ATS