Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio in chiaro rialzo i listini della Borsa svizzera sono scivolati in territorio negativo e ora si muovono attorno alla parità: alle 11.25 l'SMI segna -0,01% a 8'561.14 punti, mentre l'SPI è invariato a 8'460.76 punti.

Contrastati i bancari, con Credit Suisse (+0,20%) e Julius Bär (+0,11%) in lieve rialzo e UBS (-0,43%) in calo. Pesanti cali invece per gli assicurativi: Swiss Re perde lo 0,63%, Zurich lo 0,78%. In forte flessione Syngenta (-1,56%), dopo che JPMorgan ha abbassato la sua raccomandazione da "underweight" a "neutral", e SGS (-1,03%).

Arretrano anche i titoli più sensibili alla congiuntura, con Adecco che segna una contrazione dello 0,14%, Holcim dello 0,57% e Geberit dello 0,71%, mentre ABB (+0,05%) si mantiene appena sopra la linea di demarcazione. Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé cede lo 0,07% mentre Novartis e Roche salgono rispettivamente dello 0,37% e dello 0,27%.

Nel mercato allargato da segnalare il rialzo di Meyer Burger (+2,20%) in seguito all'annuncio di tre importanti contratti da clienti in Asia per un ammontare complessivo di oltre 25 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS