Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La seduta della Borsa svizzera prosegue al di sotto della linea di demarcazione: alle 11.15 l'SMI perde lo 0,51% a 8'262.91 punti, l'SPI lo 0,55% a 8'983.74 punti.

Il clima di fondo resta buono, ma rischi sono considerati elevati e quindi gli investitori realizzano i guadagni, ha rilevato un operatore.

Tra le blue chip brilla Geberit, che ha presentato oggi risultati semestrali superiori alle attese. Il titolo dello specialista sangallese delle tecniche sanitarie guadagna il 4,68%. In rialzo anche LafargeHolcim (+0,19%), Richemont (+0,25%) e Swatch (+0,04%).

Sotto pressione sono invece soprattutto UBS (-1,34%), gli assicurativi Zurich (-1,02%), Swiss Life (-0,96%) e Swiss Re (-0,83%) nonché SGS (-1,19%). Male anche i pesi massimi difensivi con Novartis in calo dello 0,87%, Roche dello 0,84% e Nestlé dello 0,31%.

Nel mercato allargato sono numerose le aziende che hanno pubblicato oggi i conti semestrali. Mentre salgono Tecan (+8,125%), Forbo (+1,66%) e Phoenix Mecano (+0,15%), Elma e Tornos non sono ancora state scambiate e VZ Holding (-11,27%), Schindler (-2,99%), Looser (-0,63%) sono in flessione.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS