Navigation

Borsa svizzera: mattinata negativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 maggio 2011 - 11:42
(Keystone-ATS)

Mattinata debole per la Borsa svizzera, trascinata al ribasso dalla chiusura sfavorevole di New York e di Tokyo. Poco dopo le 11.20 il listino principale segna 6533,35 punti, in calo dello 0,45%. L'indice allargato SPI è a quota 6024,73 (-0,43%).

Su Wall Street hanno inciso i dati di Walt Disney, considerati deludenti dagli investitori, e il calo dei titoli del settore energetico. Per il pomeriggio sono attesi alcuni dati macroeconomici americani.

La discesa della piazza elvetica è frenata dai titoli difensivi di peso. Novartis è in contro tendenza e avanza dello 0,37%, Roche è invariata e Nestlé di poco sotto la linea (-0,09%). Fra le blue chip elvetiche l'attenzione è rivolta a Julius Bär, che lascia sul terreno il 3,04%. La banca nei primi quattro mesi dell'anno ha registrato un aumento dei patrimoni in gestione del 2% rispetto alla fine del 2010, a 173 miliardi di franchi. La crescita dei fondi è leggermente inferiore alle attese: gli analisti interrogati dall'agenzia AWP avevano previsto in media 174,8 miliardi di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?