Navigation

Borsa svizzera: mattinata negativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2012 - 11:33
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera rimane orientata al ribasso con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 11.30 segna 5'836.84 punti, in calo dello 0,55%, mentre l'indice complessivo SPI arretra dello 0,59% a quota 5'444.11.

Sui mercati pesa il declassamento del rating della Spagna, annunciato ieri da Fitch, in un clima appesantito dalle mancate rassicurazioni su nuove misure di stimolo dell'economia da parte del presidente della Fed Ben Bernanke.

Fonti europee citate dall'agenzia Reuters hanno inoltre anticipato stamane che la Spagna si appresta a presentare una richiesta di aiuti all'Ue nel corso del fine settimana. L'iniziativa è legata alla crisi del settore bancario e all'esigenza di ricapitalizzare diversi istituti, tra cui Bankia, per un fabbisogno totale stimato tra i 50 e i 100 miliardi di euro.

Come sempre in queste situazioni perdono terreno i bancari, con UBS che cede l'1,95%, Credit Suisse il 2,18% e Julius Bär il 2,04%. Deboli anche gli assicurativi (Zurich Insurance -0,35% ; Swiss Re -0,55%). Tra i pesi massimi Roche lascia sul terreno lo 0,46%, mentre Nestlé contiene le perdite a -0,09%. In controtendenza Novartis (+0,10%), l'unico titolo in positivo assieme a Swisscom (+0,06%).

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?