Navigation

Borsa svizzera: mattinata negativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 11:28
(Keystone-ATS)

Mattinata in calo per la Borsa svizzera. Alle 11.15 l'indice principale SMI perde lo 0,16% a 10'524.78 punti, quello allargato SPI lo 0,26% a 12'710.79 punti.

A trainare al ribasso il listino principale è soprattutto Nestlé, che cede l'1,17% dopo la revisione al ribasso delle vendite nel 2019 da parte della concorrente Unilever. Tra gli altri pesi massimi difensivi Roche scende dello 0,36% mentre Novartis sale dello 0,25%.

In calo anche il lusso (Swatch -1,00%, Richemont -0,44%) e le banche (Credit Suisse -0,37%, UBS -0,20%). Tra i ciclici in flessione Geberit (-0,69%) e Sika (-0,33%), mentre avanzano ABB (+0,21%), LafargeHolcim (+0,15%) e Adecco (+0,13%). Bene Lonza (+1,08%) e Givaudan (+0,99%).

Nel mercato allargato da notare che Georg Fischer perde il 2,88% e AMS il 2,73% dopo un abbassamento delle raccomandazioni sul titolo, mentre Inficon cede il 2,32% dopo il taglio delle previsioni per l'esercizio corrente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.