Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Mattinata in rialzo alla Borsa svizzera, dopo le chiusure favorevoli di ieri a New York e di stamane in Asia, trascinate quest'ultime dalle cifre trimestrali record di Intel. Alle 11.25 circa l'indice SMI dei titoli guida è a quota 6309,49, in aumento dello 0,17%. L'indice allargato SPI sale dello 0,12% a 5573,83 punti.
"L'avvio delle presentazioni trimestrali sembra riuscito, ciò imprime slancio ai mercati", ha detto un operatore all'agenzia Reuters. Ieri era stato il gigante dell'alluminio Alcoa a galvanizzare i mercati, con dati superiori alle attese e prospettive positive.
Sulla piazza elvetica i volumi delle contrattazioni sono tuttavia deboli, è stato indicato. Gli investitori sono in attesa di dati congiunturali americani che saranno comunicati nel pomeriggio.
Domani SGS (+0,52%) e Novartis (+1,23%) apriranno la stagione delle trimestrali delle blue chip svizzere. Roche, già debole ieri, sta scendendo dello 0,33%. La Nestlé non è riuscita a mantenere l'andamento positivo della vigilia e perde lo 0,09%.
ABB contina a beneficiare dei buoni dati di Alcoa e sale dello 0,87%, lo stesso vale per Holcim (+0,42%). Fra i valori sensibili ai cicli congiunturali, Adecco sta avanzando dell'1,69%.
Quanto ai titoli finanziari, UBS è in progresso dello 0,32%, mentre il Credit Suisse (-0,85%) e la Julius Bär (-0,24%) sono al di sotto della parità. Fra gli assicurativi, aumento marginale per Zurich Financial (+0,08%) e calo per Swiss Re (-0,27%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS