Navigation

Borsa svizzera: mattinata positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 dicembre 2010 - 11:45
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Mattinata in lieve rialzo per la Borsa svizzera. Il mercato si muove solo di poco oggi, ultima seduta prima di Natale, hanno rilevato gli operatori. Alle 11.25 circa il listino principale SMI era a quota 6574,65, in aumento dello 0,32%. L'indice allargato SPI registrava una crescita dello 0,30% a 5899,90 punti.
Per il pomeriggio sono attesi alcuni dati congiunturali americani, che forse potranno smuovere i listini. Fra le blue chip elvetiche, la Nestlé sostiene decisamente il mercato avanzando dello 0,45%. Stessa tendenza per i due giganti farmaceutici, con la Novartis in crescita dello 0,18% e la Roche dello 0,36%. La Novartis ha annunciato l'omologazione da parte dell'autorità sanitaria americana FDA dell'Amturnid, farmaco contro l'ipertensione arteriosa che combina tre sostanze. Inoltre il gruppo ha chiesto l'auorizzazione all'UE per la commercializzazione di un vaccino ricombinato contro il meningococco B.
Positive anche le banche: l'UBS sale dello 0,57%, il Credit Suisse dello 0,89% e la Julius Bär dello 0,44%. In discesa invece gli assicurativi Zurich Financial, che perde lo 0,33%, e Swiss Re, in calo dello 0,19%.
Fra i titoli più legati ai cicli congiunturali, ABB scende dello 0,14%, Holcim dello 0,42%, mentre Adecco è in aumento dello 0,32%. Anche i titoli legati al lusso non presentano un andamento uniforme, con Richemont in rialzo dello 0,35% e Swatch Group in ribasso dello 0,49%. Fra gli altri valori si sta mettendo in luce Syngenta, che guadagna l'1,68%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?