Navigation

Borsa svizzera: mattinata positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 giugno 2012 - 11:35
(Keystone-ATS)

Dopo un avvio incerto, la Borsa svizzera ha proseguito la mattinata in territorio positivo, sulla scia di Wall Street e dell'Asia e soprattutto in attesa delle mosse di Europa e Usa contro la crisi. Occhi puntati sul presidente della Federal Reserve Ben Bernanke che, nel pomeriggio, dovrebbe parlare al Congresso americano sull'economia. Alle 11.20 circa l'SMI sale dello 0,25% a 5'836.94 punti, l'SPI dello 0,21% a 5'441.10 punti.

Tra le blue chip in forte rialzo Swatch Group (+2,62%), Richemont (+1,32%), Holcim (+1,18%) e Credit Suisse (+1,15%). UBS guadagna lo 0,72%, Julius Bär lo 0,99%. Sul listino pesa Novartis, che cede lo 0,38%, mentre gli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé e Roche, avanzano rispettivamente dello 0,18% e dello 0,33%. Oltre a Novartis sono in controtendenza solo Transocean (-1,40%), Swisscom (-0,20%), Synthes (-0,13%), Zurich (-0,10%) e ABB (-0,07%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.