Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata positiva oggi per la Borsa svizzera. Alle 11:05 circa l'indice guida SMI guadagnava lo 0,48% a 8'414,50 punti, mentre quello allargato SPI lo 0,45% a 8'272,01.

Le contrattazioni avanzano i modo prudente, in particolare a causa dell'incertezza della situazione in Ucraina e i timori di una battaglia economica fra Stati Uniti e Russia, sostengono gli analisti. Sempre dagli Stati Uniti, per mercoledì sono attese decisioni sui tassi, fatto che non invita a prendersi rischi eccessivi.

In mattinata Tokyo aveva chiuso gli scambi in calo dello 0,98%, alla vigilia delle festività della Golden Week che si chiuderanno il 6 maggio. L'indice Nikkei, ai minimi da due settimane, cede 141,03 punti, a quota 14.288,23.

Fra i titoli elvetici invariata Holcim, che ha annunciato un utile netto di 179 milioni per il primo trimestre 2014, contro i 295 milioni di gennaio-marzo 2013. Bene Credit Suisse (+1,17%) e UBS (+1,01), male invece Transocean (-0,84%).

SDA-ATS