Tutte le notizie in breve

Prosegue in rialzo la seduta della Borsa svizzera: alle 11.20 circa l'SMI guadagna lo 0,43% a 8'850.16 punti, l'SPI lo 0,49% a 10'024.59 punti.

Il listino principale è trainato dai pesi massimi difensivi Nestlé (+0,26%), Novartis (+0,85%) e Roche (+0,73%). I due colossi farmaceutici si sono visti omologare due preparati da parte della Food & Drug Administration americana.

Positivi i ciclici, con LafargeHolcim in progressione dell'1,06%, Adecco dello 0,54% e ABB dello 0,12%. Geberit per contro lascia sul terreno l'1,17% dopo aver presentato i conti trimestrali. Stando a un operatore il gruppo sangallese di tecniche sanitarie "ha solo soddisfatto le aspettative: ciò non basta, gli investitori sono delusi".

In rialzo i bancari: UBS avanza dello 0,06% dopo aver annunciato il pagamento di una multa di 445 milioni di dollari per appianare un contenzioso con gli Stati Uniti relativo alla vendita di titoli garantiti da prestiti ipotecari subprime (MBS) a organismi di credito mutualistici americani, Credit Suisse dello 0,33% e Julius Bär dello 0,68%. Contrastati invece gli assicurativi, con Zurich che cede lo 0,11% mentre Swiss Re cresce dello 0,17% e Swiss Life dell'1,85%.

Nel listino allargato da segnalare che Oerlikon sale del 2,51% dopo la pubblicazione dei trimestrali, mentre Dufry, che pure ha reso noto le cifre dei primi tre mesi dell'anno, perde il 3,13%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve