Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Rimbalzo alla Borsa svizzera, dopo i forti ribassi registrati la scorsa settimana. L'indice SMI dei titoli guida alle 11.30 circa era a quota 6297,19, in progresso dello 0,52% rispetto alla chiusura di venerdì. L'indice completo SPI segnava quota 5444,78 (+0,47%).
Stando agli operatori, al centro dell'interesse figura il titolo dell'UBS (+0,72%). La maggiore banca elvetica pubblicherà domani i risultati del 2009. Secondo gli analisti, nel quarto trimestre dello scorso anno l'UBS dovrebbe avere raggiunto la zona utili, ma per l'intero 2009 presenterà una perdita miliardaria. Il Credit Suisse, che renderà noti giovedì i dati dello scorso anno, è in calo dell'1,16%. La Julius Bär scende dell'1,46%.
Gli istituti di credito sono sotto osservazione anche per le tensioni sul segreto bancario e la vicenda dei dati di clienti bancari sottratti e offerti alle autorità tedesche.
Progressione per i titoli ciclici ABB (+0,96%) e Holcim (+1,37%). Quanto ai titoli difensivi di peso, Roche sostiene il listino, con una progressione dell'1,41%, mentre Novartis è in perdita di velocità (-0,61%). Buona anche la performance di Nestlé (+1,45%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS