Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La mattinata prosegue in rialzo per la borsa svizzera: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8066,72 punti (+0,48% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,49% a 7703,40 punti.

L'atmosfera generale rimane positiva, dopo che la Federal Reserve ha messo fine all'incertezza circa la sua politica monetaria. I corsi sono oggi sostenuti anche dalla scadenza dei futures e delle opzioni su indici e azioni: un classico "sabba" che costringe chi è posizionato in modo errato a procedere ad acquisti, alimentando il mercato complessivo.

Con l'approssimarsi delle festività e della fine dell'anno i volumi di contrattazione hanno comunque tendenza a scendere, complice la scarsità di novità sul fronte aziendale e il fatto che non sono previsti importanti dati macroeconomici.

Per quanto riguarda i singoli titoli confermano l'ascesa delle scorse sedute i bancari UBS (+1,02%) e Credit Suisse (+0,79%), mentre è in contro tendenza Julius Bär (-0,12%). Nel comparto assicurativo Zurich (+0,55%) si muove meglio di Swiss Re (invariata).

Bene orientati - ad eccezione di Adecco (-0,52%) - risultano i valori maggiormente dipendenti dalla congiuntura come ABB (+0,52%), Geberit (+0,42%) e Holcim (+1,00%). Nel segmento del lusso Swatch (+0,43%) rimbalza dopo le difficoltà registrate ieri e si trova un passo davanti a Richemont (+0,12), Contribuiscono al buon andamento del listino i pesi massimi Nestlé (+0,55%), Novartis (+0,50%) e Roche (+0,62%).

Nel mercato allargato Schindler (+1,17%) non soffre per l'annuncio di un ammortamento sulla partecipazione nella sudcoreana Hyundai Elevator. Helvetia (+0,69%) ha fatto sapere di aver ampliato al 17,7% la sua quota in Nationale Suisse (+5,92%). Metall Zug (+2,73%) prevede un fatturato e un utile Ebit 2013 in progressione di rispettivamente il 5% e il 10%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS