Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La mattinata prosegue al ribasso alla borsa Svizzera: alle 11.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 8748,42 punti (-0,18% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,32% a 8620,59 punti.

Il mercato rimane sotto l'influsso di Wall Street, che ieri ha chiuso in netto calo dopo la pubblicazione di deboli dati congiunturali. Il timore è che l'ondata di vendite possa proseguire, ha spiegato un operatore alla Reuters.

Al momento la seduta è povera di impulsi, ma le cose cambieranno nel pomeriggio, quando saranno resi noti l'indice di fiducia dei consumatori calcolata dall'università del Michigan e la revisione del prodotto interno lordo per il secondo trimestre.

Fra i titoli più interessati a questi sviluppi figura ABB (-0,05%). In un'intervista il CEO Ulrich Spiesshofer ha peraltro parlato di possibili nuovi acquisizioni nel 2015. Negativi sono anche altri valori particolarmente sensibili ai cicli economici come Adecco (-0,46%) , Geberit (-0,55%) e Holcim (-0,36%).

Tendenzialmente meglio orientato appare il comparto finanziario, con i bancari UBS (-0,18%), Credit Suisse (-0,08%) e Julius Bär (+0,53%) e gli assicurativi Swiss Re (invariata) e Zurich (+0,14%). Non aiutano i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,22%), Novartis (-0,45%) e Roche (-0,21%).

Nel mercato allargato la notizia del giorno è l'offerta pubblica di acquisto lanciata dalla tedesca Kuka su Swisslog (+5,51%): l'azione è salita a 1,34 franchi, praticamente in linea con gli 1,35 franchi proposti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS