Navigation

Borsa svizzera: migliora ulteriormente nel pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2012 - 15:19
(Keystone-ATS)

Giornata positiva fino a questo momento per la Borsa svizzera, che ha guadagnato ulteriormente vigore nel pomeriggio: alle 15:00 circa l'indice guida SMI cresceva dello 0,84% a 6'242,03 punti e l'indice allargato SPI pure dello 0,84% a quota 5'723,32.

La piazza finanziaria elvetica - così come le principali borse europee - continua il buon andamento sulla scia dell'apertura di Wall Street, in aumento dello 0,30%. I mercati hanno accolto positivamente i dati delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti, che hanno segnato una crescita dell'1,1% nel mese di febbraio, dato che equivale al maggior rialzo degli ultimi mesi.

Buone notizie sono arrivate anche dalla Grecia, con la decisione dei ministri delle finanze dell'Unione europea di concedere la prima tranche di aiuti entro il 20 marzo, in modo di permettere ad Atene di far fronte alle scadenze. Il totale degli aiuti previsti è di 130 miliardi entro il 2014.

Nel pomeriggio sono attesi anche i dati sulla fiducia dei consumatori in Germania, oltre alla riunione della Fed che, secondo gli economisti - visti i miglioramenti del mercato del lavoro americano -, non dovrebbe optare per il riacquisto di bond.

Tutti i titoli dello SMI sono in territorio positivo. Gli andamenti migliori sono attualmente fatti segnare da Credit Suisse (+3,00%), Swiss Re (+2,98%) e Holcim (+2,90%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?