Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera ha inflitto una multa di 100'000 franchi all'UBS. La commissione delle sanzioni di SIX Swiss Exchange rimprovera alla grande banca di aver informato troppo tardi, nell'estate 2007, gli investitori sulle previste perdite dei mutui subprime. Inoltre le informazioni sui salari dei manager erano troppo vaghe.
Gli organi responsabili dell'istituto conoscevano già a fine luglio/inizio agosto 2007 gli effetti che la crisi ipotecaria negli Stati Uniti avrebbe avuto sulla propria banca d'investimenti, afferma SIX in una nota diffusa stamani. La banca avrebbe dovuto fornire subito questa informazione al mercato. L'avvertimento sugli utili emesso il 14 agosto è giunto troppo tardi, sostiene SIX.
Al più tardi a inizio settembre gli organi responsabili sapevano inoltre che la banca non avrebbe realizzato un utile sui livelli dell'anno precedente, ma una perdita. UBS decise però di non informare il pubblico, attendendo la pubblicazione dei conti trimestrali il 1. ottobre.
SIX ritiene poi insufficiente la motivazione degli elevati salari dei top manager: le informazioni contenute nel rapporto annuale 2008 "non permettono agli investitori di farsi un'idea chiara dei criteri con cui vengono stabiliti gli indennizzi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS