Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera continua a muoversi in territorio negativo anche nel pomeriggio. Il volume delle contrattazioni è basso in attesa delle indicazioni provenienti da Wall Street. Poco dopo le 15.00 l'indice SMI dei valori guida era a quota 6'432,25, in ribasso dello 0,48%. L'indice allargato SPI scendeva dello 0,46% a 5'664,37 punti.
C'è prudenza sui mercati finanziari prima della pubblicazione dei nuovi dati sul mercato immobiliare statunitense, attesi per la fine del pomeriggio e, soprattutto, per quanto la Fed comunicherà sui suoi tassi, che dovrebbero rimanere invariati.
Sono i titoli finanziari a far registrare le perdite più alte, dopo che ieri l'agenzia Fitch aveva tagliato il rating della francese BNP Paribas. CS Group è in calo dell'1,20%, UBS dell'1,38%, Swiss Re dell'1,23% e Julius Baer dello 0,52%. Invariata invece Zurich Financial. In territorio negativo da segnalare Synthes (-1,02%) e Holcim (-1,14%).
In forte crescita invece Lonza (+1,95%), dopo che un'intervista di Rolf Soiron, presidente del consiglio di amministrazione, ha rilanciato l'interesse degli investitori per l'azienda. Bene anche Roche (+0,58%), spinta dal via libera da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense di un medicinale prodotto dalla sua filiale Genentech. Salgono anche Adecco (+1,06%), Syngenta (+0,64%), Transocean (+0,17%) e Swatch Group (+0,03%)

SDA-ATS