Navigation

Borsa svizzera: negativa nel primo pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2011 - 15:57
(Keystone-ATS)

Dopo una mattinata in attivo, la Borsa svizzera è di nuovo piombata nelle cifre rosse come sta avvenendo anche in molte altre piazze europee preoccupate in particolar modo per la situazione greca. Poco dopo le 15:30, l'indice guida SMI segnava una perdita dell'1,42% a 5'213,25 punti e quello allargato SPI cedeva l'1,49% a 4'738.42 punti.

Solo tre titoli sono in attivo: UBS (+0,52), Actelion (+0,38%) e Swisscom (+0,06%). Il consiglio d'amministrazione della principale banca svizzera ha terminato oggi a Singapore la sua riunione trimestrale, durata più giorni, senza fornire informazioni sui passi che la banca, sotto pressione per il caso di malversazione miliardaria avvenuto a Londra, intende intraprendete. Anche il presidente della direzione generale Oswald Grübel non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

In forte calo sono soprattutto i titoli più legati alla congiuntura: ABB (-3,51%) Adecco (-2,52%) e Holcim (-1,88%). In discesa anche CS (-2,29%) e Julius Baer (-1,70%). Spingono al ribasso anche Novartis (-1,47%), Roche (-0,52%) e Nestlé (-0,25%). Richemont cede 2,62% e Swatch il 2,70%. La perdita maggiore è quella di Transocean, che lascia sul terreno il 3,69%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?