Navigation

Borsa svizzera: partenza al rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2020 - 09:25
(Keystone-ATS)

Avvio al rialzo stamane per la Borsa svizzera, grazie anche allo stemperarsi delle tensioni tra Stati Uniti e Iran. Verso le 09.15, l'indice SMI dei titoli guida segnava una crescita dello 0,78% a 10'735.22 punti.

L'indice completo avanzava dello 0,71% a 12'970.71 punti.

Avvio positivo per Piazza Affari a Milano, con l'indice Ftse Mib in rialzo dello 0,62%. Corre Francoforte (+1,16%) grazie al dato sulla produzione industriale tornato positivo a novembre dopo due mesi di cali. Bene anche Parigi (+0,59%) e, con meno impeto, Londra che alle prime battute segna un rialzo dello 0,44%

La Borsa di Tokyo ha terminato la seduta in sostenuto rialzo, grazie all'attenuarsi delle tensioni in Medio Oriente e il successivo indebolimento dello yen sulle principali valute. L'indice Nikkei ha guadagnato il 2,31% a quota 23'739,87 punti.

Chiusura in territorio positivo per Wall Street ieri. Il Dow Jones è salito dello 0,56% a 28'745,09 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,67% a 9'129,24 punti e aggiorna il proprio record mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,49% a 3'253,07 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.