Navigation

Borsa svizzera: partenza in netto ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2011 - 10:16
(Keystone-ATS)

Avvio decisamente al ribasso stamane per la borsa svizzera, alla vigilia del finesettimana di Pentecoste che dovrebbe scoraggiare gli investitori. Verso le 09.30, l'indice dei titoli guida SMI scendeva dello 0,68% a 6228,66 punti. L'indice allargato SPI arretrava dello 0,59% a 5739,13 punti. Si registrano vendite su tutti i titoli delle blue chip.

Avvio negativo anche a Milano per per Piazza Affari. Il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,21% a 20.346 punti, l'Ftse It All-Share un calo dello 0,12% a quota 21.120. A Londra, l'indice FTSE 100 è in ribasso dello 0,11% a 5.850,24 punti. La borsa di Francoforte ha aperto in lieve flessione con l'indice Dax che cede lo 0,10% a 7.152,55 punti. Partenza negativa anche per Parigi, col Cac 40 in contrazione dello 0,33% a 3.865,74 punti.

La borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in rialzo dello 0,50%, in scia al ritorno ai guadagni di Wall Street che ha messo fine a una lunga striscia negativa. L'indice Nikkei si è attestato a 9.514,44 punti, con l'ottimismo dei dati sul commercio Usa caratterizzati da export record ad aprile, e la fiducia sulla ripresa del Sol Levante dopo lo tsunami dell'11 marzo, seguito dalla crisi nucleare di Fukushima.

Come detto, Wall Street ha terminato in crescita. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,63% a 12.124,51 punti, il Nasdaq lo 0,35% a 2.684,87 punti, lo S&P 500 lo 0,74% a 1.289,02 punti.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?