Navigation

Borsa svizzera: passata al di sopra della parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2010 - 11:33
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa svizzera, dopo aver aperto in ribasso, in mattinata è passata al di sopra della parità spinta dai titoli bancari. Alle 11.20 circa l'indice SMI dei titoli guida era a quota 6488,34, in crescita dello 0,28%. L'indice allargato SPI segnava 5760,2 punti (+0,22%).
I titoli del comparto bancario sono favoriti dalle cifre superiori alle attese pubblicate ieri dal gigante americano Citigroup, hanno osservato gli operatori. UBS cresce del 2,60%, Credit Suisse del 2,16% e Julius Bär dello 0,75%. Negli USA oggi saranno pubblicati i bilanci intermedi di Bank of America e Goldman Sachs. Sono attesi anche i dati trimestrali dei giganti Coca-Cola e Johnson&Johnson.
Positivi anche gli assicurativi, con Zurich Financial (ZFS) che sale dell'1,23% e Swiss Re dello 0,16%. L'agenzia di valutazione del credito Moody's sta esaminando l'eventualità di alzare il rating di Zurich Financial Insurance Company, filiale di ZFS, hanno rilevato i broker.
Frenano invece i titoli difensivi di peso. In particolare Nestlé pesa sul mercato accusando una perdita dello 0,67%. Novartis scende dello 0,09% e Roche dello 0,35%. Giovedì Novartis pubblicherà le cifre del terzo trimestre, come pure Credit Suisse, Actelion e Synthes. Venerdì sarà la volta di Nestlé.
Fra i titoli più sensibili ai cicli congiunturali ABB è in progressione dell'1,12%, mentre Holcim segna un calo marginale (-0,08%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?