Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Seduta in forte crescita per la Borsa svizzera. Verso le 15.20 l'indice principale SMI registra 7390,41 punti, in aumento dell'1,17%. In precedenza ha toccato quota 7397,87, un livello non più raggiunto da inizio giugno 2008. Il listino allargato SPI è a quota 6794,27 (pure +1,17%).

Nel primo pomeriggio è stato indicato che negli Stati Uniti le richieste di sussidio di disoccupazione la settimana scorsa sono calate di 37'000 unità a quota a 335'000. Il dato è migliore delle stime degli analisti. D'altro canto le costruzioni di case nuove sono aumentate a dicembre del 12,1% a un tasso annualizzato di 954'000 unità. I permessi edilizi sono saliti dello 0,3% a un tasso di 903'000 unità.

A Zurigo sotto osservazione oggi figura SGS. Il gruppo ginevrino ha chiuso il 2012 con risultati in crescita. Il gigante nel settore della certificazione e dell'ispezione ha annunciato stamane un utile netto di 556 milioni di franchi, in aumento dell'1,5% rispetto all'anno precedente. Questa performance include spese di ristrutturazione di 47 milioni di franchi. Il volume d'affari è balzato a 5,6 miliardi di franchi, in crescita del 16,3%. Il dividendo a causa dei costi di ristrutturazione è ridotto dai 65 franchi dell'anno passato a 58 franchi. Gli investitori sono delusi: il titolo scende dello 0,81%.

Sono invece richiesti i titoli difensivi di peso: Nestlé guadagna l'1,20%, Novartis l'1,23% e Roche l'1,37%. I due giganti bancari hanno invertito tendenza: UBS sale dello 0,25%, Credit Suisse dello 0,77%. Julius Bär è in rialzo 0,84%. Quanto agli assicurativi, Zurich è in progresso dello 0,79% e Swiss Re dell'1,51%.

Continua la fase favorevole dei titoli del lusso, con Richemont che avanza del 2,08% e Swatch dell'1,05%. Fra gli altri valori guida si sta mettendo in luce Syngenta, con un guadagno del 2,57%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS