Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Partenza decisamente positiva a inizio anno per la Borsa svizzera, spinta dall'andamento favorevole di Tokyo. Alle 15.15 circa l'indice principale SMI segna 6597,56 punti, in crescita dello 0,79% rispetto alla chiusura del 30 dicembre. L'indice allargato SPI sale dello 0,84% a quota 5673,71.
L'attenzione degli operatori sulla piazza elvetica oggi è rivolta all'andamento dei titoli Novartis (-2,21%) e Nestlé (+1,59%). Il gruppo farmaceutico ha annunciato stamane l'acquisto dal gigante alimentare del 52% delle azioni del fabbricante americano di prodotti oftalmici Alcon, per un ammontare di 28,1 miliardi di dollari.
Novartis porta così al 77% la propria partecipazione in Alcon. Stando alla Banca cantonale di Zurigo, il calo dell'azione Novartis è riconducibile a incertezze circa l'esito dell'offerta rivolta agli azionisti rimanenti. Quanto a Roche - l'altro titolo difensivo di peso - cresce dell'1,76%.
Chiaramente positivi i titoli bancari, con Credit Suisse che guadagna il 2,64%, la Julius Bär l'1,43% e l'UBS l'1,56%. Andamento favorevole anche per gli assicurativi, trainati da Swiss Life (+1,67%). Oltre a Novartis, fra i titoli guida solo Syngenta è in flessione (-1,55%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS