Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera continua a muoversi in territorio negativo anche nel pomeriggio. Verso le 15:40 l'indice dei valori guida SMI perdeva l'1,03% a 9'287.31 punti e quello allargato SPI l'1,03% a 9'422.56 punti.

In tarda mattinata il Bundestag tedesco ha approvato con ampia maggioranza il terzo pacchetto di aiuti alla Grecia. Dallo spoglio è emerso che hanno votato a favore degli 86 miliardi per la Grecia 454 deputati tedeschi; 113 sono stati i voti contrari, 18 gli astenuti.

Mentre nel pomeriggio è stato reso noto che i i prezzi al consumo negli Stati Uniti in luglio sono saliti dello 0,1%. L'aumento è inferiore alle attese degli analisti, che scommettevano su un incremento dello 0,2%. L'indice 'core', quello che non include l'energia e gli alimentari, è progredito dello 0,1%.

Per quanto riguarda il listino principale, tutti in rosso i titoli. Swisscom, che ha annunciato i risultati semestrali con un calo dell'utile netto e un leggero aumento del fatturato, cede il 2,03%. Perdite superiori al 2% si registrano anche per Adecco (-2,01%), LafargeHolcim (-2,33%), Transocean (-3,31%) e Swatch Group (-2,41%). Il gruppo orologiero ha annunciato oggi di aver deciso di di trasferire le attività dell'azienda Distico da Taverne a Bienne e creare nella città bernese 160 posti di lavoro.

Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé scende dello 0,53%, Novartis segna una contrazione dello 0,99% e Roche è in calo dello 0,69%. Tra i bancari CS Group (-0,83%) fa meglio di UBS e Julius Bär che perdono rispettivamente l'1,38% e l'1,69%. Per quel che riguarda i due assicurativi Zurich scende dello 0,94% e Swiss Re dello 0,86%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS