Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pomeriggio all'insegna del rialzo per la Borsa svizzera che dopo un avvio incerto, da metà mattina, si è sempre mantenuta al di sopra della linea di demarcazione. Verso le 15:30 l'indice dei valori guida SMI avanzava dello 0,42% a 8'362.20 punti; quello allargato SPI dello 0,41% a 7'953.86 punti

Nell'insieme, ad eccezione di Sonova, che sul listino allargato cresce del 6,34% dopo la pubblicazione di risultati solidi e superiori alle attese nel primo semestre 2013/2014, i corsi non hanno subito grandi mutamenti in mancanza di impulsi, indicano gli operatori.

Sul listino principale, quattro i titoli in negativo: Swisscom (-0,11%), UBS (-0,18%), Syngenta (-0,52%) e Novartis (-0,48%). Quest'ultimo è l'unico tra i pesi massimi difensivi in calo: Nestlé e Roche progrediscono rispettivamente dell'1,12% e dello 0,71%.

I bancari - ad eccezione di UBS - sono in aumento: CS Group sale dello 0,34% e Julius Bär dello 0,38% . In positivo pure gli assicurativi con Swiss Re che avanza dello 0,98%, mentre più contenuto è il guadagno di Zurich (+0,08%).

Per quanto riguarda i titoli più sensibili alla congiuntura ABB sale dello 0,82%, Adecco dello 0,28% e Geberit dello 0,56%. Invariata Holcim.

Il titolo che segna il maggiore guadagno è Swatch Group (+2,49%): il suo Ceo Nick Hayek in un'intervista a "Finanz und Wirtschaft" ha detto di attendersi per il suo gruppo, nel 2014, un tasso di crescita a due cifre percentuali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS