Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Pomeriggio in rosso per la Borsa svizzera, spinta ulteriormente al ribasso dai dati macroeconomici americani. Alle 15.05 circa il listino principale SMI è in flessione dell'1,26% a 6471,10 punti. L'indice completo SPI scende dell'1,17% a quota 5594,83.
Negli Stati Uniti è stato comunicato che le richieste di sussidio di disoccupazione sono aumentate di 8000 unità la settimana scorsa, a quota 480.000 unità. Il dato è peggiore delle stime degli analisti, che prevedevano un calo a 455.000 unità dalle 470.000 (dato rivisto) della settimana precedente. D'altro canto la produttività ha registrato nel quarto trimestre 2009 una progressione del 6,2%, a fronte di attese di un +6,5%.
Come in mattinata, sono solo due i titoli guida in controtendenza: Zurich Financial, favorito dai risultati in linea con le attese e dall'aumento del dividendo, che guadagna il 4,87% e Swiss Life, che sale dell'1,38%. Male le banche, con il Credit Suisse in perdita del 3,35%, l'UBS dell'1,98% e la Julius Baer del 2,33%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS