Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2011 - 15:28
(Keystone-ATS)

Rialzo nel primo pomeriggio per la Borsa svizzera, come per le altre principali piazze europee, favorita dal dato sulle richieste dei mutui negli USA. Alle 15.00 circa il listino principale SMI segna 6446,07 punti, in crescita dello 0,25%. L'indice allargato è a quota 5879,71 (+0,14%).

Le richieste di mutui ipotecari negli Usa la settimana scorsa sono diminuite del 2% a causa di un calo nei rifinanziamenti. Nella settimana precedente era stata rilevata una flessione del 7,5%. Le richieste di prestiti per l'effettivo acquisto di un immobile hanno segnato un rialzo del 6,7%, mentre le domande di rifinanziamento visto hanno una flessione del 6,2%.

Gli investitori rimangono cauti in attesa della decisione della Banca centrale europea (Bce) sul tasso di riferimento. Gli analisti si aspettano per domani un rialzo di un quarto di punto all'1,25%.

Fra le blue chip bancarie, aumento dell'1,50% per l'UBS, dell'1,25% per il Credit Suisse e dell'1% per la Julius Bär. Quanto agli assicurativi, balzo del 3,11% per Swiss Re. Zurich Financial sale dell'1,27%.

I titoli difensivi di peso non aiutano certo il mercato: Nestlé perde lo 0,56%, Novartis lo 0,29% e Roche lo 0,08%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?