Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2011 - 15:50
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera nel primo pomeriggio ha registrato un'accelerazione. Alle 15.15 circa l'indice SMI dei titoli guida segna 5717,75 punti, in aumento dell'1,06%. L'indice allargato SPI è a quota 5174,56 (+1,01%).

Dopo le informazioni contrastanti di ieri, i mercati sono in attesa del vertice Ue di domenica per capire come verrà affrontata la crisi del debito sovrano in Europa. "Le aspettative per il vertice del fine settimana erano molto alte. Finora tuttavia non sembra delinearsi un accordo sulla prevista estensione del fondo salva-Stati EFSF", ha detto un operatore alla Reuters. D'altro canto la Francia e la Germania intendono raggiungere un'intesa sulle questioni ancora aperte entro mercoledì. Gli investitori sono anche in attesa di alcuni dati americani.

I due giganti bancari, sotto pressione ieri, stanno recuperando terreno. L'UBS avanza del 3,21%, il Credit Suisse del 3%. La Julius Bär registra invece un incremento marginale (+0,06%). In positivo anche gli assicurativi, con Zurich Financial in crescita dell'1,94% e Swiss Re del 2,01%.

In crescita pure i titoli difensivi di peso, con Nestlé in aumento dello 0,49%, Novartis dello 0,19% e Roche dello 0,70%.

Actelion, che ieri dopo la pubblicazione di cifre trimestrali deludenti aveva perso quasi il 10%, sta risalendo la china (+2,61%). Fra i titoli più sensibili ai cicli congiunturali, ABB guadagna l'1,28%, Adecco l'1,74% e Holcim l'1,78%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?