Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera continua a muoversi in territorio negativo. Gli analisti attendono le decisioni che saranno prese dal G8 e dal G20 in Canada, ma sono preoccupati anche per lo stato delle finanze pubbliche in Europa. Poco dopo le 15:00, l'indice guida SMI segnava -0,32% a 6300,47 punti, mentre quello allargato SPI lasciava lo 0,37% a 5545,08 punti.
Nel frattempo si è appreso che la crescita del prodotto interno lordo americano nel primo trimestre 2010 è stata ridotta a +2,7% da +3% della precedente stima. La crescita dei consumi si attesta al 3% (da +3,5% precedente), mentre l'indice dei prezzi segna +1,1% (da +1%). Nel pomeriggio è atteso anche il dato sulla fiducia dei consumatori dell'università del Michigan.
Quasi tutte le blue chip sono in discesa: primeggia Transocean che perde il 2,85%. Tra i pesi massimi, Nestlé recede dello 0,57%, Roche dello 0,32% e Novartis dello 0,19%. In attivo invece SGS (+1,21%) e CS (+0,40%).

SDA-ATS