Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Ad inizio pomeriggio la Borsa svizzera confermava il buon andamento mattutino restando in territorio ampiamente positivo. Verso le 15.00, il listino dei titoli guida SMI guadagnava l'1,20% a 6'172,10 punti. L'indice allargato SPI segnava un +1,18%, a 5'451,77 punti.
I listini hanno ampliato i guadagni dopo la pubblicazione dei dati sulle richieste di sussidio di disoccupazione negli Usa, calate la settimana scorsa di 21'000 unità a 454'000 unità dalle precedenti 472'000 (dato rivisto a 475'000). Le previsioni erano per un calo a 460'000 richieste.
Continuano ad essere particolarmente richiesti i bancari, con Credit Suisse che faceva segnare un +3,54%, UBS un +1,75% e Julius Bär un +1,15%. A motivare il settore sono da un lato i risultati trimestrali di State Street, sopra le stime degli analisti, e dall'altro le voci positive sullo svolgimento degli stress test dell'Ue sulle banche, i cui risultati saranno svelati il 23 luglio.
Molto bene anche ABB (+2,94%) e Transocean (+2,75%). Perde invece Synthes (-0,32%). Nel mercato allargato, si muove bene Logitec (+2,41%), dopo l'annuncio dell'acquisizione della norvegese Paradial AS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS