Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Mattinata in rialzo alla Borsa svizzera. Verso le 11.25 il listino principale SMI era a quota 6396,33, in aumento dello 0,25%. L'indice allargato SPI segnava 5658,05 punti (+0,24%). Il mercato è frenato da Swiss Re, Zurich Financial e Nestlé.
Gli operatori hanno definito "deludenti" i bilanci intermedi presentati stamane dalle due blue chip assicurative. "Utile netto, premi lordi e capitale proprio sono al di sotto delle attese per Zurich", ha affermato un operatore. Lo stesso vale per la combined ratio, peggiore delle attese. "Il mercato era abituato in passato a ricevere buone cifre da Zurich Financial. Non questa volta", ha detto un broker alla Reuters. Il titolo sta subendo un tonfo del 3,20%.
Swiss Re è in discesa del 2,04%. Grazie a fattori straordinari l'utile netto è decisamente più elevato delle previsioni. I premi però sono inferiori alle attese e la combined ratio supera il 100%, è stato rilevato.
Fra i bancari, UBS avanza dello 0,88%, il Credit Suisse dell'1,13% e la Julius Bär dell'1,44%. Tra i pesi massimi difensivi, la Nestlé arretra dello 0,96%. Novartis segna un incremento dello 0,77%, la Roche dello 0,57%.
Fra gli altri valori guida, buona performance per Swatch Group (+2,20%), che approfitta dei commenti positivi da parte di diversi analisti. In crescita anche Richemont (+1,44%). Si sta poi mettendo in evidenza Actelion, con un balzo del 3,40%.
Transocean, che ha pure presentato oggi le cifre del secondo trimestre, guadagna il 4,14%. Il leader mondiale delle trivellazioni in alto mare e proprietario della piattaforma petrolifera che ha provocato la marea nera nel Golfo del Messico, ha registrato nel secondo trimestre utili in calo. La flessione è inferiore alle previsioni degli analisti. Nel trimestre aprile-giugno ha conseguito un risulto netto di 715 milioni di dollari, in discesa dell'11,3%. Gli esperti si attendevano 569-579 milioni.
Nel listino allargato Givaudan, che ha pure pubblicato la semestrale stamane, sta avanzando dell'1,85%. Secondo gli operatori, il leader mondiale nel settore dei profumi e degli aromi ha annunciato cifre convincenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS