Navigation

Borsa svizzera: positiva nel primo pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 15:09
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera si muove in territorio positivo anche nel pomeriggio. Alle 14.55 l'indice SMI dei titoli guida segna 5710,76 punti, in aumento dello 0,50%. L'indice allargato SPI è a quota 5177,94 (+0,57%).

Dagli USA sono giunti alcuni dati macroeconomici. Le nuove costruzioni abitative in settembre sono salite del 15% rispetto ad agosto a un tasso annualizzato di 658.000 unità, oltre le attese degli analisti. I prezzi al consumo hanno segnato in settembre un rialzo dello 0,3%, l'aumento minore degli ultimi tre mesi. L'indice 'core' è salito dello 0,1%, meno del previsto.

Sulla scia del rafforzamento generale del comparto bancario, crescono UBS (+2,48%), Credit Suisse (+0,59%) e Julius Bär (+2,01%). Ieri l'azione del Credit Suisse aveva perso il 4,71%. Il miliardario Wilbur Ross ha denunciato la banca elvetica con l'accusa di informazioni lacunose circa la qualità di ipoteche oggetto di cartolarizzazione. Positivi anche i valori assicurativi, con Zurich Financial in aumento dell'1,93% e Swiss Re dello 0,93%.

Synthes, che stamane ha pubblicato il bilancio trimestrale, non registra variazioni. Fra le altre blue chip si stanno mettendo in evidenza Actelion con un guadagno del 3,11% e Transocean (+4,03%). Contrastati i pesi massimi difensivi, con Nestlé in calo dello 0,10%, Novartis in progressione dello 0,10% e Roche dello 0,28%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?