Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera sembra voler prendere vigore con il trascorrere delle ore: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 7831,72 punti, in progressione dell'1,24% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,11% a 8462,19 punti.

Il mercato, che la settimana scorsa ha perso circa il 3% nel corso di sole quattro sedute, cerca oggi il rimbalzo, favorito da impulsi positivi provenienti dagli Usa. Il rapporto sul mercato del lavoro americano, seppur non entusiasmante, si è rivelato positivo sotto alcuni aspetti e Wall Street venerdì ha guadagnato terreno dopo la fine delle contrattazioni sul vecchio continente.

In Svizzera per l'andamento dei corsi di questa settimana saranno fondamentali i risultati aziendali: un quarto delle imprese SMI renderà infatti pubblici i conti fra domani e giovedì.

Vi è molta attesa per esempio per i risultati di Credit Suisse (-0,82%), che giungeranno domani. Oggi il titolo arranca dietro a quelli di UBS (+1,39%) e Julius Bär (+1,52%). Gli acquisti del comparto finanziario interessano anche gli assicurativi Zurich (+1,43%), Swiss Life (+0,42%) e Swiss Re (+1,52%).

Bene orientati sono pure i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (+0,45%), Geberit (+0,60%), Adecco (+2,38%) - domani il bilancio dopo tre mesi - e LafargeHolcim (+0,32%). Nel segmento del lusso Swatch (+1,50%) appare più tonica di Richemont (+0,90%).

Svolgono una funzione di traino i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,85%), Novartis (+1,27%) e Roche (+1,88%).

Nel mercato allargato balzo di Lastminute.com (+8,38%), che ha fornito previsioni sull'utile operativo per l'insieme dell'esercizio. Bene accolto è stato anche l'annuncio di Galenica (+2,32%) riguardante un accordo di licenza con un'azienda americana per la commercializzazione del farmaco Rayaldee.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS