Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2020 - 09:19
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha avviato la seduta in calo, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna una flessione dello 0,30% a 10'607,43 punti, mentre l'indice complessivo SPI perde lo 0,19% a quota 12'842,50.

Inizio di seduta positivo invece per Milano (l'indice Ftse Mib segna +0,16% a 24'061 punti), Parigi (CAC 40 +0,02% a 6'037,45 punti) e Londra (FTSE 100 +0,06% a 7'625,70 punti), mentre Francoforte ha aperto in ribasso (DAX -0,09% a 13'535 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato la prima seduta della settimana col segno più, dopo la festività di ieri, sostenuta dall'ottimismo per le trattative del commercio internazionale tra Pechino e Washington e dai dati incoraggianti dalle esportazioni in Cina. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,73% a quota 24'025,17, con un aumento di 174 punti.

Chiusura in territorio positivo, ieri, anche per Wall Street, che ha aggiornato i propri record storici. Il Dow Jones è salito dello 0,28% a 28'905,49 punti, il Nasdaq è avanzato dell'1,04% a 9'273,93 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,70% a 3'288,07 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.