Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: primi scambi in chiaro ribasso

Apertura chiaramente in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 8750,27 punti, in flessione dell'1,30% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva l'1,31 a 10'326,80 punti.

Il mercato è influenzato dalla seduta fortemente negativa delle piazze asiatiche, che per la maggior parte hanno perso oltre il 2%, a cominciare da Tokyo (Nikkei -0,49% a 21'687,10 punti). Anche i futures su Wall Street sono nettamente in rosso, mentre ieri la stessa borsa di New York ha chiuso contrastata (Dow Jones +0,74% a 25'256,39 punti, Nasdaq +0,15% a 7460,39 punti).

Dappertutto pesano le incertezze geopolitiche, come la vertenza commerciale fra Stati Uniti e Cina o il braccio di ferro fra Roma e Bruxelles sulle finanze pubbliche italiane. Sul fronte interno scarseggiano le notizie relative alla blue chip, ma c'è in compenso molto movimento nel mercato allargato: hanno informato sull'andamento degli affari Schindler (invariata), Logitech (-2,35%), AMS (-31,12%) e GAM (-11,48%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.