Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera cerca il rimbalzo, dopo due sedute al ribasso. Alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8784,65 punti (+0,24% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in progressione dello 0,21% a 8660,26 punti.

Il mercato è poco influenzato dalla chiusura negativa di Wall Street (Dow Jones -0,68% a 17'055,87 punti, Nasdaq -0,42% a 4508,69 punti), che ha perso ulteriormente terreno dopo la fine delle contrattazioni sul Vecchio continente. Hanno pesato i deludenti dati congiunturali europei e gli attacchi aerei americani contro le milizie dello Stato islamico, considerati una fonte importante di incertezza. Il quadro proposto dalle piazze asiatiche è invece risultato contrastato, con Tokyo in arretramento (Nikkei -0,24% a 16'167 punti).

In giornata potrebbe avere un impatto l'ultimo dato Ifo in Germania. Sul fronte interno gli impulsi sono pochi e i movimenti delle blue chip sono inferiori al mezzo punto percentuale. Fa eccezione Adecco (-2,71%), che nella sua giornata degli investitori ha confermato gli obiettivi e informato sul fatturato dei mesi di luglio e agosto.

Nel resto d'Europa i mercati hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,04% a 9598,77 punti), Parigi (Cac 40 -0,11% a 4364 punti), Londra (Ftse-100 invariato a 6675,82 punti) e Milano (Ftse Mib -0,13%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS