Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primi scambi in lieve ribasso per la borsa svizzera: alle 09.40 l'indice dei valori guida SMI segnava 7810,15 punti (-0,05% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,01% a 7384,18 punti.

Complici anche le chiusure non univoche delle principali piazze di riferimento - bene Tokyo (Nikkei +1,53% a 13'869 punti), male Wall Street (Dow Jones -0,24% a 15'521,97 punti, Nasdaq -0,39% a 3599,14 punti), il mercato fatica a trovare un orientamento preciso. In generale gli investitori dovrebbero inoltre mantenere un atteggiamento prudente prima di conoscere, nel corso della settimana, le ultime novità sulla politica monetaria praticata dalle banche centrali, sul mercato del lavoro americano e sull'andamento degli affari di diverse multinazionali.

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su UBS (+2,42%), che ha fornito maggiori informazioni sui trimestrali già noti, e su Clariant (+1,28%), che ha a sua volta presentato i conti.

Nel resto dell'Europa l'avvio di seduta è stato generalmente positivo. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,52% a 8302,14 punti), Parigi (Cac 40 +0,36% a 3983,10 punti), Londra (Ftse-100 +0,30% a 6580,03 punti) e Milano (Ftse Mib +0,27 a 16'318,86 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS