Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primi scambi in rialzo per la borsa svizzera, che torna a respirare l'aria di quota 8000: alle 09.40 l'indice dei valori guida SMI segnava 8003,43 punti (+0,30% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,23% a 7665,81 punti.

Gli investitori attendono nuovi impulsi, che potrebbero provenire in mattinata da alcuni dati macroeconomici riguardanti Germania, Gran Bretagna e Italia, nonché nel pomeriggio dagli Usa, dove saranno pubblicate le ultime informazioni relative alla bilancia commerciale. Sul fronte interno scarseggiano per contro le notizie di rilievo.

Le altre piazze europee hanno aperto deboli. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,12% a 8387,93 punti), Londra (Ftse 100 -0,15% a 6609,84 punti), Parigi (Cac 40 +0,02% a 4050,78 punti) e Milano (Ftse Mib +0,05% a 17'765 punti). Ieri Wall Street ha terminato contrastata (Dow Jones -0,30% a 15'612.13 punti, Nasdaq +0,09% a 3'692.951 punti) e lo stesso hanno fatto oggi le borse asiatiche, con Tokyo positiva (Nikkei +1,00% a 14'401,06 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS