Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primi scambi in rialzo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8460,87 punti (+0,37% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,34% a 8371,42 punti.

Anche nella sua ultima seduta settimanale il mercato sembra intenzionato a proseguire il recupero, dopo le recenti perdite di corso. Rimane comunque lontano il massimo annuale di 8764 per l'SMI, raggiunto a metà giugno.

Grazie a un certo allentamento della tensione sul fronte geopolitico, Ucraina in primis, l'attenzione torna a spostarsi sulla congiuntura mondiale. A questo proposito nuovi impulsi potrebbero provenire nel pomeriggio dalla pubblicazione di alcuni dati macroeconomici americani.

Per quanto riguarda i singoli titoli elvetici i movimenti appaiono frazionali. Le novità riguardando essenzialmente società del mercato allargato.

L'avvio di seduta è stato positivo anche per le altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,15% a 9239,00 punti), Londra (Ftse 100 +0,27% a 6703,31 punti) e Parigi (Cac 40 +0,27% a 4216,90 punti). Milano è chiusa per festività. Ieri Wall Street ha terminato in rialzo (Dow Jones +0,37% a 16'713,58 punti, Nasdaq +0,43% a 4453,00 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +0,02% a 15'318,74 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS