Tutte le notizie in breve

Primi scambi in rialzo per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei principali titoli che in avvio di seduta segna un progresso dello 0,38% a 8.564,46 punti, mentre il listino complessivo SPI avanza dello 0,29% a quota 9.652,50.

Avvio debole, invece, per le piazze finanziarie europee che continuano a risentire delle incertezze geopolitiche e soprattutto guardano all'appuntamento ormai prossimo del voto francese. Dopo la chiusura contrastata ieri di Wall Street (con il Dow Jones in flessione dello 0,58% a 20.404 punti; il Nasdaq in rialzo dello 0,23% a 5.863 punti e lo S&P 500 in rosso dello 0,17% a 2.338 punti), le Borse del Vecchio Continente appaiono fiacche.

Francoforte è partita con il Dax a -0,25% (a 11.987 punti); Parigi con il Cac 40 a -0,04% (a 5.001 punti); Londra con l'Ftse 100 a -0,10% (a 7.108 punti) e Milano con il Ftse Mib a -0,55% (a 19.713 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato la seduta senza variazioni, con gli investitori che si sono concentrati sulla nuova stagione delle trimestrali e malgrado l'aumento sostenuto delle esportazioni giapponesi. L'indice Nikkei ha chiuso gli scambi piatto (-0,01%) a quota 18.430,49 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve