Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2019 - 09:08
(Keystone-ATS)

Apertura in lieve rialzo per la borsa svizzera: alle 09.005 l'indice dei valori guida SMI segnava 9989,59 punti, in progressione dello 0,20% rispetto a ieri.

Dopo lo shock dovuto all'aumento del prezzo petrolio l'orientamento generale rimane attendista. Gli occhi sono puntati su Washington: in serata la Federal Reserve informerà infatti sulla politica monetaria. Molti analisti si aspettano il secondo taglio del tasso direttore per quest'anno. Alla fine di luglio la banca centrale aveva abbassato il costo del denaro per la prima volta da oltre 10 anni.

Intanto Wall Street ha chiuso ieri in positivo (Dow Jones +0,13% a 27'110,80 punti, Nasdaq +0,40% a 8186,02 punti), mentre le borse asiatiche si sono mostrate contrastate, con Tokyo negativa (Nikkei -0,18% a 21'960,71 punti). Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: possono ad esempio essere menzionate Francoforte (Dax -0,09% a 12'360,91 punti) e Parigi (Cac 40 -0,10% a 5609,92 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.