Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in rialzo

I listini puntano verso il basso. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2020 - 09:13
(Keystone-ATS)

Apertura in rialzo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9329,97 punti, in progressione dell'1,45% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,12% a 11'374,57 punti.

Il mercato non si è fatto influenzare dalle chiusure negative delle piazze asiatiche, con Tokyo che è scesa ai minimi da 15 mesi (Nikkei - 2,27% 19'416,06 punti).

L'incertezza degli investitori rimane comunque elevata: tutti si interrogano sugli effetti del coronavirus per la congiuntura mondiale. Stamani la Banca centrale inglese ha parlato di shock per l'economia e ha abbassato di 50 punti base il tasso direttore, portandolo allo 0,25%.

Sul fronte interno non vi sono notizie di primo piano concernenti i principali titoli.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni con il segno più: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +1,58% 10'475,49 punti), Parigi (Cac 40 -1,72% a 4716,22 punti), Londra (Ftse-100 +2,07% a 6084,60 punti) e Milano (Ftse Mib +1,69% a 18'171 punti).

Wall Street ha ieri terminato in netta ascesa, rimbalzando dopo le perdite di lunedì (Dow Jones +4,89% a 25'018,16 punti, Nasdaq +4,72% a 8344,25 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.