Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: primi scambi in ribasso

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 8954,83 punti, in flessione dello 0,33% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,25% a 8861,19 punti.

Wall Street ha chiuso a livelli record (Dow Jones +0,51% a 18'209,19 punti, Nasdaq +0,14% a 4968,12 punti), dopo che le affermazioni della presidente della Federal Reserve Janet Yellen hanno fatto nascere la speranza di un innalzamento dei tassi più in là nel tempo rispetto a quanto oggi previsto. Da allora però i future sono rimasti fermi e anche sui mercati asiatici vi è stato poco movimento: Tokyo ha terminato in lieve calo (Nikkei -0,10% a 18'585,20 punti).

Sul fronte interno non vi sono notizie di rilievo riguardo alle blue chip e tutti i titoli presentano variazioni frazionali, ad eccezione di Adecco (-1,06%). Sono per contro numerose le comunicazioni di aziende del mercato allargato, a cominciare da Kühne+Nagel (+1,33%), che ha presentato i conti 2014.

Anche nel resto d'Europa i mercati hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,02% a 11'208,27 punti), Parigi (Cac 40 -0,03% a 4885,00 punti), Londra (Ftse-100 -0,10% a 6942,06 punti) e Milano (Ftse Mib -0,21% a 22'104 punti).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.