Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9458,06 punti, in flessione dello 0,14% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,12% a 9483,74 punti.

Il mercato sembra voler concedersi una pausa, dopo aver raggiunto la settimana scorsa il massimo dell'anno. Gli impulsi provenienti da oltre mare sono scarsi: venerdì Wall Street ha marciato sul posto dopo la chiusure delle piazze continentali (Dow Jones +0,55% a 18'057,65 punti, Nasdaq +0,43% a 4995,98 punti), mentre oggi Tokyo è rimasta praticamente in bilico (Nikkei -0,01% a 19'905,46 punti).

Sul fronte interno non vi sono notizie di rilievo riguardo ai titoli di primo piano e le variazioni rimangono meramente frazionali.

Anche nel resto d'Europa le contrattazioni mostrano un avvio debole. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,14% a 12'357,27 punti), Parigi (Cac 40 -0,08% a 5236,11 punti), Londra (Ftse-100 -0,14% a 7079,61 punti) e - leggermente più tonica - Milano (Ftse Mib +0,10 a 23'900 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS